Raccolte oltre 800 firme in una mattina per una petizione da inviare a Napolitano e Lombardo

Photo0146.jpgStamattina si sono riuniti in 1500, tra docenti e studenti, nell’aula magna di ingegneria, a Palermo, per un’assemblea d’Ateneo in cui si e’ fatto il punto della situazione. Tra i partecipanti c’era la delegazione di Alleanza Etica che ha presentato una petizione da inviare al Presidente della Repubblica e al Presidente della Regione siciliana. Nel documento si chiede un intervento delle due cariche affinche’ gli atenei meridionali non siano penalizzati con tagli generalizzati, ma che piuttosto si riducano gli sprechi con l’eliminazione delle sedi distaccate, la riduzione degli stanziamenti agli atenei in rosso e l’introduzione di misure anti-nepotismo. “Siamo soddisfatti perche’ nonostante un mese di proteste gli studenti siciliani continuano a lottare per difendere l’università pubblica con documenti propositivi e manifestazioni molto partecipate” dice Francesco Mineo, consigliere di facoltà di Ingegneria e responsabile di Ae dell’Ateneo di Palermo. Il movimento ha gia’ raccolto piu’ di 800 firme ma le adesioni aumentano di ora in ora. Alleanza Etica spera di convincere anche il leader dell’autonomismo siciliano, Raffaele Lombardo, ad abbracciare la protesta. “Nessuno dice che dal punto di vista finanziario l’Ateneo di Palermo e parecchi altri atenei meridionali sono tra i più virtuosi d’Italia – spiega Riccardo Catania, coordinatore provinciale di Ae – e quindi i tagli, se proprio devono essere fatti, non devono essere indiscriminati, perche’ altrimenti andrebbero a danno di chi in passato si e’ saputo amministrare meglio”.

Raccolte oltre 800 firme in una mattina per una petizione da inviare a Napolitano e Lombardoultima modifica: 2008-11-12T17:34:00+01:00da cyrus1979
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento