Chiarezza alla Regione per la Sicilia

Photo0146.jpg  Per la Sicilia e i Siciliani, non è più accettabile lo stato delle cose alla Regione, e dopo le parole di denuncia di Gianfranco Miccichè nei confronti sia dei deputati siciliani a Roma sia sull’antimeridionalismo del ministro Tremonti, occorre lanciare l’allarme per la tutela degli interessi isolani a tutti i livelli.

Se poi, a sala d’Ercole, non esiste più una maggioranza chiara con una progettualità coerente con i propri obbiettivi, allora il Presidente Lombardo ha il dovere di comunicarcelo, e in quel caso di aprire una nuova fase politica o cercando in sede parlamentare una convergenza istituzionale su un programma trasparente e condiviso di forte ispirazione Sicilianista o andando direttamente alle sue dimissioni, istituto che se anche utilizzato poco esiste ancora, lasciando che il Popolo Siciliano scelga da chi vuole essere governato senza doppi e tripli giochi di potere che danneggiano la Sicilia. Ma se invece questa maggioranza può reggere, allora si vada avanti sulla via delle riforme e dell’azione di governo a velocità sostenuta, non Vogliamo più aspettare. 

Nino Sala  

Chiarezza alla Regione per la Siciliaultima modifica: 2008-12-16T17:12:00+00:00da cyrus1979
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento